Freccia
Menu

Pietro Francesco Batterista Futurista


Ariel Brandolini,
dall’Argentina con ardore

Nasce a Temperley, in provincia di Buenos Aires (Argentina) nel 1979, gli anni della dittatura militare. Cresce ad Alejandro Korn, piccolo centro urbano della degradata periferia della capitale, e si laurea come disegnatore grafico all’Università di Buenos Aires (UBA).

Dopo la laurea collabora per un breve periodo come assistente alla cattedra di disegno grafico del professor Guillermo González Ruiz, senza dubbio il grafico e insegnante di maggior rilievo in Argentina. Dal 2002 vive a Treviso, Italia, e lavora nello studio di comunicazione Design Associati, dove si occupa dello sviluppo di progetti editoriali e di identità corporativa. Parallelamente alla sua attività di disegnatore grafico si dedica autonomamente all’illustrazione e ha collaborato/pubblicato diverse riviste e libri di grafica.


Fortunato,
il mastino futurista

Fortunato è un meticcio adottato al canile. Deve il suo nome all’artista trentino, ma anche al fatto di aver trovato una casa il giorno dopo essere arrivato in canile.

Apparentemente calmo e riflessivo, così si era spacciato al momento della conoscenza, diventa una dinamo a quattro zampe appena conquistata l’agognata casa. Giocherellone (ancora oggi che ha raggiunto la veneranda età di 13 anni) e inquieto è uno dei protagonisti del libro nonché fedele compagno dell’autore.

go top arrow